Palazzo Manassei

Palazzo Manassei

La storia del palazzo si intreccia con quella della famiglia Manassei intorno al 1422 quando Cipriano Manassei decise di riconvertire in palazzo signorile le torri e le case medievali sorte, secondo la leggenda, sulle antiche dimore dei Taciti. I lavori durarono per tutto il XV secolo, ma solo nella prima metà del '700 il palazzo divenne la residenza definitiva della ricca famiglia ternana.

Lo schema tipologico del palazzo è quello tipico dell'edificio signorile ternano, derivato dai più celebri modelli romani: ampio atrio di accesso per le carrozze, corte interna talvolta aperta su un lato, corposcale a impianto rettangolare sul lato sinistro rispetto all'ingresso, loggiato in doppio ordine, volta affrescata, fontana in corrispondenza del portone. 

Ancora visibili sono i rifacimenti settecenteschi, mentre le aree antistanti sono state modificate e ristrutturate a scopo abitativo.

Strutture ricettive nei dintorni